PA Magazine

Tesoro, al via le prove per assumere 296 collaboratori

5 minuti di lettura
iStock

Concorso Ripam Ministero dell’Economia 2022: a 5 mesi dalla chiusura del bando sono finalmente partite le prove scritte in tutta Italia. Porteranno all’assunzione di 296 funzionari a tempo indeterminato che dovranno svolgere il ruolo di collaboratore amministrativo-contabile nelle ragionerie territoriali; di collaboratore tributario nelle segreterie delle commissioni tributarie; e di collaboratore amministrativo nella sede centrale del Mef, a Roma. 

Cercasi laureati

Il bando per il ministero dell’Economia prevedeva in un primo momento il reclutamento di 300 dipendenti, poi ridotto a 296. Il Mef cerca solo personale laureato. La classe di concorso che dà più chance di entrare, ovvero dove ci sono più posti banditi, è quella per collaboratori amministrativo-contabili da destinare alle Ragionerie territoriali dello Stato (se ne cercano 198); seguono i collaboratori tributari da destinare agli uffici di segreteria delle Commissioni Tributarie sparse nello stivale (58) e i collaboratori amministrativi da destinare al Dipartimento dell’amministrazione generale, del personale e dei servizi, con sede a Roma (40). A chi risulterà vincitore del concorso spetterà un inquadramento in Area III fascia retributiva F1 (la nuova area funzionari) quindi con uno stipendio iniziale base di circa 1.500 euro netti al mese. 

I quiz

La prova scritta, distinta per codice di concorso consiste nella risoluzione di 40 quesiti a risposta multipla da svolgere in 60 minuti. Il quiz si compone di: 25 domande sulle materie stabilite per ciascun codice di concorso compreso l’accertamento della conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse e della lingua inglese; 8 quesiti di logica e di ragionamento critico-verbale. Per queste prime 33 domande a ciascuna risposta esatta viene attribuito un punteggio di +0,75 punti; 0 punti se non si risponde e -0,25 se si dà una risposta errata. Infine ci sono 7 quesiti situazionali relativi a problematiche organizzative e gestionali ricadenti nell’ambito degli studi sul comportamento organizzativo. Per le domande situazionali si otterranno +0,75 punti per la risposta migliore; +0,375 punti per risposta neutra e 0 punti per la risposta meno appropriata. 

I titoli 

Allo scritto si passa con un punteggio di 21/30, a cui verrà aggiunto quello derivante dai titoli. E qui si giocherà il tutto per tutto. Vediamo chi avrà – a parità di risultato nello scritto – più opportunità di vincere il concorso. Il bando dice che i titoli possono valere massimo 10 punti così distribuiti: 1,5 punti se in una delle lauree conseguite (triennale o specialistica è indifferente) si abbia ottenuto un voto tra 107 e 110; 0,5 punti in caso di votazione con lode; 0,5 punti per ogni laurea specialistica e magistrale che sia il naturale proseguimento della laurea triennale indicata quale requisito ai fini della partecipazione o per la laurea a ciclo unico; 0,5 punti per ogni laurea ulteriore rispetto al titolo di studio utile per l’ammissione al concorso, con esclusione di quelle propedeutiche alla laurea specialistica o laurea magistrale già dichiarata; 1 punto per ogni diploma di laurea, laurea specialistica o laurea magistrale, ulteriori rispetto al titolo di studio utile per l’ammissione al concorso; 0,5 punti per ogni master universitario di primo livello rilasciato da università pubbliche o private legalmente riconosciute; 1,5 punti per ogni master universitario di secondo livello rilasciato da università pubbliche o private legalmente riconosciute; 2,5 punti per ogni dottorato ricerca; 2 punti per ogni diploma di specializzazione. Un laureato magistrale con 110 e lode, dottorato e corso di specializzazione avrebbe quindi – ad esempio – un punteggio da titoli di 7 punti.

Il calendario delle prove

Le prove si tengono, in diverse sedi sparse in tutta Italia, in due giorni. Per il profilo di collaboratore amministrativo-contabile (Codice Cnt) la prova scritta si è svolta il 18 luglio alle 9.30. Sempre il 18 luglio, ma alle 14,30 si è svolto l’esame per i candidati al profilo di collaboratore tributario (Codice Trib). Martedì 19 luglio con una prima sessione alle 10 e una seconda alle 15 si svolge invece la prova dei candidati al profilo di collaboratore amministrativo (Codice Amm). Le sedi della prova sono Catania, Milano, Foggia (due sedi), Napoli, Palermo. Rende (padiglione Luc. Mar e Parco Acquatico), Rimini, Roma, Sassari. 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ultimi articoli da