PA Magazine

Pa, la mappa delle assunzioni previste nel 2022

6 minuti di lettura
1
iStock

Ingegneri, architetti, avvocati, fisici, psicologi, professori, maestri, diplomati: sono tantissime le figure che, nel corso di quest’anno, potranno trovare un posto di lavoro nella pubblica amministrazione. Per effetto del Pnrr ma non solo, anche grazie alle nuove risorse – non ultime quelle stanziate dalla legge di Bilancio 2022 – messe a disposizione dal Governo al fine di raggiungere l’obiettivo annunciato mesi fa dal ministro della Funzione pubblica Renato Brunetta: arrivare a più un milione di nuovi posti di lavoro nella P.a. Il “come” rinvia direttamente al nuovo portale del reclutamento della pubblica amministrazione: inPa. Un luogo virtuale dove i professionisti che si sono iscritti (intorno ai 100mila, a cui si aggiungono quasi 6 milioni di professionisti censiti grazie ad accordi con ordini e associazioni) possono sia visualizzare e aderire ai bandi pubblicati sul portale per l’attuazione del Pnrr, sia essere aggiornati in tempo reale su tutti i bandi pubblici pubblicati in Gazzetta ufficiale, con relativa data di scadenza. Vediamo ora nello specifico chi verrà assunto nel corso di quest’anno.

L’esercito dei mille

I mille esperti per l’attuazione del Pnrr: si tratta di ingegneri, architetti, biologi, chimici, fisici, esperti giuridici, digitali e gestionali, informatici, statistici, agronomi, geologi, geometri che per tre anni supporteranno Regioni e Province autonome nella gestione delle procedure più complesse dell’attuazione del Recovery plan italiano. I bandi per la selezione di questi esperti sono gli ultimi per ordine di tempo pubblicati sul portale InPa, con un grandissimo successo che ha portato anche a una piccola proroga nei tempi di invio delle candidature, lo scorso 6 dicembre. Ad aver inviato il proprio curriculum per far parte dell’esercito dei mille esperti al servizio del Paese sono stati 61.666 professionisti. Un vero record di adesioni. Le assunzioni – a tempo determinato – sono operative dall’inizio di quest’anno.

30mila posti per in Pnrr

Nei prossimi mesi dovrebbero poi essere assunti – a tempo determinato – gli altri circa 30mila professionisti necessari allo Stato per attuare il Piano di Ripresa e Resilienza. Le assunzioni previste riguardano: Ministero della Giustizia (22.251); Ministero della Transizione ecologica (418); Presidenza del Consiglio dei ministri (373); Ministero dell’Economia e finanze (318); Ministero della Cultura (270); Ispettorato nazionale del Lavoro (184); Agid (67 unità).

Ministeri

Passando invece alle assunzioni a tempo indeterminato, i primi mesi del 2022 vedranno l’assunzione dei vincitori del concorso Ripam per 2.736 funzionari amministrativi, da dislocare in tutta Italia. Sono poi da pochi giorni stati pubblicati nuovi bandi di concorso per nuove assunzioni a tempo indeterminato nei ministeri. Questi bandi, che scadono tutti il prossimo 7 febbraio, riguardano: l’assunzione, quest’anno, di 2.293 dipendenti di area seconda, a tempo indeterminato, da inquadrare nei ruoli della Presidenza del Consiglio dei ministri, del Ministero dell’economia e delle finanze, del Ministero dell’interno, del Ministero della cultura e dell’Avvocatura dello Stato; l’assunzione di 225 posti di personale non dirigenziale di area terza, a tempo pieno ed indeterminato, da inquadrare nei ruoli del Ministero dello sviluppo economico; l’assunzione di 300 posti di personale di terza area per il Ministero dell’Economia. Sempre al ministero dell’Economia verranno assunti quest’anno, con concorso che scade il prossimo 4 febbraio, venti dirigenti di seconda fascia, in prova, a tempo indeterminato, da destinare a funzioni ispettive in materia di finanza pubblica. All’Aifa invece sono in piedi diversi concorsi – tutti con scadenza 3 febbraio – per l’assunzione di 11 dirigenti tra medici, farmacisti, chimici, statistici.

Ispettorato lavoro

Come previsto dal dl Fisco, poi, dovrebbe essere a breve bandito il concorso per l’assunzione – a tempo indeterminato – di un contingente di personale ispettivo pari a 1.024 unità da inquadrare nell’Area terza, posizione economica F1.

Giustizia e Scuola

Sono attese quest’anno diverse assunzioni anche nel comparto Giustizia e in quello della scuola. Per quanto riguarda la giustizia, in questi primi mesi dell’anno dovrebbero iniziare le assunzioni dei primi 8.125 addetti dell’Ufficio del processo, che hanno vinto il concorso bandito lo scorso anno. Dovrebbero poi essere banditi altri concorsi per assumere, per il Pnrr, più di 5mila tra diplomati e laureati al ministero della Giustizia. Per quanto riguarda la scuola, si attende, proprio con l’inizio di questo 2022. che venga sbloccato il concorso ordinario per l’assunzione degli insegnanti, sia della scuola primaria che di quella secondaria, bloccato ormai dal 2020.

Nuovi fondi

Oltre alle assunzioni già in qualche modo schedulate fino ad oggi nella Pubblica amministrazione, la legge di Bilancio 2022 ha anche stanziato nuovi fondi per aumentare il personale statale: si tratta di 935 milioni di euro per procedere ad assunzioni pubbliche a tempo indeterminato nel periodo 2022-2026. Di questi, 100 milioni sono impegnati proprio per quest’anno.

1 Comment

  1. Sono categorie protette lavoro nel privato vorrei lavorare nel pubblico x arrivare al pensionamento con tt il rispetto della legge

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ultimi articoli da