PA Magazine

Ministero del Lavoro, al via le assunzioni di 1.541 vincitori

4 minuti di lettura
iStock

Concorso pubblico per 1.541 posti a tempo indeterminato, da inquadrare nei ruoli del ministero del Lavoro e delle politiche sociali, dell’Ispettorato nazionale del lavoro e dell’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro. I vincitori hanno una settimana, a partire da martedì 7 giugno, per esprimere le proprie preferenze, in base alla disponibilità delle varie sedi dislocate in tutta Italia. Ci sarà invece domani, il 9 giugno, la prova selettiva del concorso Giustizia per 79 l’assunzioni nella Corte di Appello di Trento.

Assunzioni Lavoro

Per quanto riguarda l’assunzione dei vincitori del concorso da 1-541 posti di ministero del Lavoro, Inl e Inail, l’elenco dei vincitori con relative assegnazioni sarà pubblicato sul portale Formez PA. Per scegliere la sede desiderata, i vincitori dovranno utilizzare esclusivamente il sistema Step One 2019. E’ pertanto inutile inviare mail, anche tramite Pec. Chi invece dovesse decidere di rinunciare all’assunzione, è invitato a trasmettere quanto prima una dichiarazione di rinuncia al seguente indirizzo: protocollo@pec.formez.it. Dichiarazione in cui, oltre alle generalità complete (nome, cognome, data e luogo di nascita, codice fiscale), dovrà specificare il codice di concorso cui si rinuncia.

Vincitori concorso ispettore del Lavoro: sedi disponibili

Per quanto riguarda il ruolo di ispettore, le sedi con più disponibilità sono Milano (65, compresa la provincia Monza e Brianza), Napoli (58) e Roma (50), seguite da Torino, che cerca 39 ispettori, Brescia e Bergamo (che hanno bisogno rispettivamente di 31 e 28 unità).

Concorso funzionari Ispettorato del Lavoro: sedi disponibili

Passando invece al ruolo di funzionari dell’Ispettorato del Lavoro, si parte dalle direzioni centrali, pronte ad accogliere fino a 67 vincitori del concorso. Le sedi locali non superano invece le 3 disponibilità ciascuna (Brescia, Cremona, Vicenza, Roma, Viterbo, Napoli, Catanzaro Cosenza).

Vincitori concorso Inail: posti disponibili regione per regione

Ben 101, invece, i posti in palio nella Direzione Gentrale dell’Inail di Roma, mentre quella di Budrio può accogliere fino a 7 unità. Ecco invece i posti a disposizione nelle singole regioni: si va dai 42 del Piemonte ai 2 della Valle d’Aosta, dai 77 della Lombardia ai 3 della Provincia Autonoma di Trento. E poi ancora 27 in Veneto, 20 in Friuli Venezia Giulia, 30 in Liguria, 44 in Emilia Romagna. In Toscana ci sono ancora 59 posti vacanti, a fronte dei 17 dell’Umbria e dei 24 delle Marche. Ben 56 vincitori del concorso possono ambire a lavorare nell’Inail in una delle sedi del Lazio, 7 in Abruzzo, 3 in Molise e solo 11 (in proporzione alle altre regioni) nella pur popolosa Campania. La Puglia ha ancora 16 disponibilità, la Basilicata 3, la Calabria 22. Chiudono Sicilia (37) e Sardegna (27), per un totale di 635 caselle da riempire.

Concorso Giustizia: 79 posti Corte di Appello di Trento

Come detto, mancano intanto solo un giorno alla prova scritta del Concorso del Ministero della Giustizia che mette in palio 79 posti di personale non dirigenziale con il profilo di addetto all’ufficio per il processo, presso gli uffici giudiziari del distretto di corte di appello di Trento (alcuni dei 79 vincitori saranno dislocati a Bolzano). La prova si terrà giovedì 9 giugno al Palatrento (oggi Blm Group Arena) e i candidati saranno divisi in 2 gruppi: alle 9.30 e alle 14.30. A Bolzano invece ci sarà una prova unica alle ore 9.30 presso il Four Points by Sheraton. La prova durerà 60 minuti e sarà composta da 40 domande di diritto pubblico, ordinamento giudiziario e lingua inglese.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ultimi articoli da