PA Magazine

Lavoratori fragili, smart working fino a fine pandemia per pubblico e privato

4 minuti di lettura
29
iStock

I lavoratori fragili, siano essi pubblici o privati, potranno proseguire il lavoro in smart working fino al termine dello stato di emergenza per Covid-19, ovvero fino al 31 marzo 2022. A stabilirlo una norma approvata dal Senato che, inoltre, rifinanzia il fondo necessario per equiparare al ricovero ospedaliero l’assenza dal lavoro per rischio legato al Covid di quei dipendenti fragili le cui mansioni non possono essere svolte da remoto. 

La norma

Il decreto 221/2021, con il quale il Governo ha prorogato lo stato d’emergenza Covid al 31 marzo, ha previsto tra le altre cose che i lavoratori fragili potessero continuare a lavorare in smart working fino al 28 febbraio 2022, demandando a un decreto interministeriale l’effettiva individuazione di chi rientrasse nella categoria. L’emendamento approvato al Senato, invece, proroga lo smart working per tutti i lavoratori attualmente riconosciuti come fragili (pazienti oncologici, immunodepressi e disabili con 104) fino alla data del 31 marzo 2021. Ovvero fino alla fine dello stato di emergenza. Lo stesso emendamento precisa che, fermo restando questa proroga, entro un mese il decreto interministeriale di Salute, Lavoro e Pa (in realtà già pronto) individuerà le patologie croniche con scarso compenso clinico e con particolare connotazione di gravità, in presenza delle quali ricorre la condizione di fragilità, e per le quali sarà quindi da prevedere lo smart working o una diversa mansione da poter svolgere da remoto. Il decreto, nella sostanza, ridisegnerà a breve la platea di lavoratori che lavoreranno da remoto fino a fine emergenza. La modifica approvata in Senato fa anche un ulteriore passo in avanti e reintroduce un’ulteriore tutela per i lavoratori fragili: ovvero proroga fino al 31 marzo 2022 (con effetto retroattivo dal 1 gennaio di quest’anno) anche la possibilità per pazienti oncologici, immunodepressi e disabili adibiti a lavori che non possono essere svolti in smart working, di avere riconosciuta l’equiparazione dell’assenza dal lavoro al ricovero ospedaliero. Al momento questa possibilità era scaduta al 31 dicembre 2021. Per assicurare questa proroga si rifinanzia lo stanziamento a carico dello Stato con 16,4 milioni di euro per coprire, fino ad esaurimento, gli oneri a carico dell’Inps.

Chi sono i fragili

Fino ad ora, come detto, sono generalmente considerati lavoratori fragili gli immunodepressi, i pazienti oncologici e i disabili con 104. Il decreto interministeriale che definisce chi è un lavoratore fragile alla luce dell’emergenza Covid è però già pronto (come illustrato da PaMagazine) e da quando sarà ufficialmente in vigore, cambierà di fatto la platea dei lavoratori che avranno diritto ad essere in smart working fino al 31 marzo. Il decreto ritiene fragile a prescindere dallo stato vaccinale chi è in dialisi, in attesa di trapianto o sotto trattamento medico per patologie oncologiche. Ancora, rientrano tra i lavoratori fragili secondo il nuovo decreto coloro che hanno subìto un trapianto o soffrono di immunodeficienze primitive e secondarie a trattamento farmacologico. Fragili sono considerati anche i lavoratori che presentano tre o più condizioni patologiche tra cardiopatia ischemica, fibrillazione atriale, scompenso cardiaco, ictus, diabete mellito, epatite cronica, obesità, bronco-pneumopatia ostruttiva cronica. Per quanto riguarda i lavoratori esentati della vaccinazione, per esempio gli allergici gravi, per essere considerati fragili dovranno avere un’età pari o superiore a 60 anni e presentare determinate condizioni di salute, come previsto dalla Direzione generale della prevenzione sanitaria del ministero di Roberto Speranza.

29 Comments

    • è STATO APPROVATO AL SENATO UN EMENDAMENTO CHE RIPRISTINA LE VECCHIE TUTELE . CIOE’ SMART WORCHING E MALATTIA EQUIPARATA A RICOVERO OSPEDALIERO PER CHI NON PUÒ FARE S.W., CHE ANDRA’ IN G.U. ENTRO IL 24 FEBBRAIO ,SARA’ RETROATTIVO DAL PRIMO GENNAIO E FINO AL 31 MARZO 2022. ANCHE LA LISTA DELLE NUOVE PATOLOGIE CHE ACCERTANO LA FRAGILITA’ E’ STATA APPROVATA CON CIRCOLARE MINISTERIALE E GIA’ PUBBLICATA IN G.U. MA NON INFLUIRA’ AL MOMENTO FINO A FINE PANDEMIA .PER I SOGGETTI CHE BENEFICERANNO DELL’ART. 26 DEL DECRETO CURA ITALIA

    • Il senato nella conversione in legge del decreto 221/2021 ha prorogato al 31 marzo 2022 e rinviato al 1 aprile 2022 l’applicazione della nuova tabella delle patologie per il riconoscimento della fragilità. Adesso la Camera deve approvare entro il 24/2/2022 questo provvedimento.

  1. infatti, mi chiedevo la stessa cosa anch’io! non proroga l’Art. 2 ter bis , quello dei lavoratori fragili con esiti cure e malattie oncologiche che erano equiparati a ricovero ospedaliero, scade sempre il 28-02-2022!

  2. È vero, ma è passato un emendamento al Senato che proroga lo smar working per I fragili fino alla fine dello stato di emergenza 31 marzo. È accaduto l’11 febbraio

  3. Buonasera, a chi è stato riconosciuto come soggetto fragile ma che non rientra nella nuova tabella, fino a quando potrà lavorare in smart working? Cioè la nuova tabella ministeriale da quando sarà applicata?

    • Verissimo, siamo una categoria con tanti “privilegi “!!! Dovrebbero provare cosa significa essere disabili.

  4. Mai chiare le cose. Chi ha la 104 art 3 comma 3, resta in sw anche in marzo? Ossia la nuova lista dell’ egregio dottor brunetta da quando vale? Da aprile come dice l’utente bertorello?

    • Ciao sono titolare di 104 art 3 comma 3 sono ove 50 ho chiesto al mio datore di lavoro Pubblica amministrazione di mandarmi in SW come previsto dalla legge in data 8 febbraio il 22 febbraio sono stata sospesa per non avere il super green pass attualmente sospesa…. a te poi hanno continuato a riconoscerti come modalità ordinaria quella in Smart fino al 31 marzo 2022? Se puoi rispondermi ti ringrazio anticipatamente . Roberta

  5. Scusate, sono una docente riconosciuta fragile dal medico competente per esiti da patologie oncologiche fino al 28 febbraio 2022. Attualmente sono in malattia equiparata a ricovero ospedaliero. Vorrei cortesemente sapere se tale malattia sarà riconosciuta tale fino al 28/2/2022 oppure fino al 31/3/22?
    Grazie

  6. Mi sembra di aver capito in base ai commenti precedenti che lo SW come lo abbiamo vissuto fino al 31-12 (vecchio elenco patologie, assenza equiparata a malattia) è stato esteso al 31 marzo.
    Mentre dal primo aprile si apre una fase nuova (il cui decreto dovrà ancora essere approvato alla Camera entro il 24 febbraio) con il nuovo elenco delle patologie… ma non ho capito se rimarrebbe sempre in piedi il discorso dell’equiparazione a malattia per chi non potrà essere adibito a SW.. e poi quale durata avrebbe questo nuovo impianto tenuto anche conto del basso impatto nelle casse dello stato dovuto ad un restringimento così importante della platea coinvolta?
    GIUSTO?

  7. Buongiorno io sono in smart working come lavoratore fragile da settembre 2020 dopo visita del medico del lavoro… adesso con il nuovo decreto del ministro Speranza devo andare a visita dal mio medico di famiglia?????
    Ma la nuova lista delle patologie da quando entrano in vigore???
    Grazie

  8. Ma quando sarà approvato? Ad oggi in ufficio fanno ancora riferimento al D. M. 4 febbraio 2022 e si parla ancoradi data limite il 28 febbraio…

  9. Lavoratrice fragile over 50 con prenotazione per vaccino (ad oggi priva di supergreenpass) ha diritto, ai sensi del Decreto del Ministro della Salute del 4/2/2022, a lavorare in smart working. E la PA di afferenza può fare controlli sul suo stato vaccinale?
    Fra le varie interpretazioni lette sembrerebbe di no

  10. Cortesemente, l iter di rientro dei fragili in presenza. Io ho già ricevuto mail di rientro per lunedì 21.2.2020!!!

    • Dovrebbe prima essere vista dal medico competente, mi pare? Il 21 poi è arbitrario, dovrebbe casomai essere il 28; o c’è una particolare necessità sul suo posto di lavoro, oppure non vorrei che fosse per non recepire l’emendamento di proroga al 31 marzo

  11. Il dl è stato pubblicato il Gazzetta Ufficial il 18 febbraio 2022 e entra in vigore il 19 febbraio 2022. Quindi è legge. Chi ha questo diritto lo faccia valere

  12. Leggevo una settimana fa sul sito dei 5stelle questo… Mi chiedo é vero o é una fake news? Non sono riuscito a trovare da nessuna parte del DDL che dovrà essere votato in parlamento un riferimento al dopo 31 marzo…
    Ieri l’aula del Senato ha dato il via libera a un emendamento della nostra Nunzia Catalfo, che proroga il ricorso allo smart working per i lavoratori fragili dal 28 febbraio al 31 marzo e che estende, nel caso in cui il ricorso al lavoro agile non sia possibile, a questa platea la possibilità di essere collocata in malattia fino alla fine dello stato di emergenza. Ma non è tutto. La norma contiene, poi, un’altra importante novità: dal 1° aprile per specifiche categorie di lavoratori individuate con apposito decreto ministeriale continueranno a fruire del lavoro agile.

  13. Il Decreto è stato convertito in legge e all’art. 17 si può leggere la proroga per i fragili fino al 31 marzo 2022 con potere retroattivo.
    Per coloro che non possono fare il lavoro da remoto resta il comma 2 dell’art. 26: Malattia equiparata al ricovero ospedaliero fuori dal comporto.
    Si considerano soggetti “fragili” (art.26, comma 2 del DL. 17 marzo 2020 e art.3, comma 1, lett.b) DPCM 8 marzo 2020):

    i lavoratori in possesso del riconoscimento di disabilità con connotazione di gravità (comma 3 articolo 3 L. 5 febbraio 1992, n.104), nonchè i lavoratori in possesso di certificazione rilasciata dai competenti organi medico legali, attestante una condizione di rischio derivante da immunodepressione o da esiti di patologie oncologiche o dallo svolgimento di relative terapie salvavita, sia assicurato un periodo di assenza dal servizio con copertura equiparata al ricovero ospedaliero (comma 1 articolo 3 L. 5 febbraio 1992, n.104);
    i lavoratori affetti, in maniera cronica acuta, da:
    – malattie cardiovascolari scompensate, malattie respiratorie, malattie dismetaboliche (diabete mellito tipo I e II scompensato), malattie neurologiche psichiatriche (sclerosi multipla, ictus, demenza, grave depressione, psicosi), malattie autoimmuni sistemiche (artrite reumatoide/psoriasica, lupus erimatoso sistemico, sclerodermia), malattie oncologiche (in fase attiva negli ultimi cinque anni e/o in chemio/radio terapia in atto)

    – soggetti che abbiano oltre ad una età maggiore di 55 anni almeno due delle seguenti condizioni (che definiremo provvisoriamente “fattori accessori”): sesso maschile, forte e/o inveterato fumatore, obeso.

  14. Ho letto anche io di questo emendamento ma dal 1 aprile per i lavoratori fragili che rientrano nell’ elenco delle patologie dell’apposito nuovo decreto ministeriale potranno usufruirne ? Non riesco a trovare nulla in merito si parla solo fino al 31marzo come ultima data.
    Grazie per eventuali informazioni

  15. Infatti. Si parlava del dopo il primo aprile per alcuni lavoratori fragili. Adesso non se ne sente più parlare

  16. Quindi fino al 31/3 di è fragili e poi dal primo aprile non lo si è più? Eppure i contagi non sono scomparsi. Come hanno recepito gli enti locali? Non si sa ancora niente di ufficiale.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ultimi articoli da