PA Magazine

/

Concorsi, mille posti nei ministeri a gennaio

3 minuti di lettura
iStock

I ministeri assumono. A disposizione mille posti a tempo indeterminato. Ecco quanto pesano nel complesso i bandi di concorso della Difesa, degli Esteri e dell’Agricoltura. Cercasi funzionari e assistenti. Per partecipare alle prove è necessario però presentare domanda entro gennaio.

È stato pubblicato sul Portale InPa il bando di concorso del ministero Difesa per il reclutamento di 267 unità di personale non dirigenziale, a tempo pieno e indeterminato, da inquadrare nell’Area dei funzionari. Più del dettaglio, il dicastero assumerà 262 funzionari nell’ambito amministrativo, contabile, linguistico, giudiziario e storico culturale. Altri 5 funzionari saranno destinati all’ambito sanità e dovranno avere competenze in psicologia. Il concorso, gestito da Ripam, prevede una prova scritta (40 domanda) e la valutazione dei titoli (potranno essere assegnati fino a 10 punti). Sarà possibile fare domanda fino alle 23.59 del 29 gennaio 2024.

Le opportunità

Sono tantissimi i posti che in queste prime settimane del 2024 verranno messi a bando dalla Pubblica amministrazione e in particolare per posizioni lavorative nei ministeri. Quello degli Esteri punta a reclutare 381 unità di personale non dirigenziale, a tempo pieno e indeterminato. Oltre 280 unità saranno inquadrate con il profilo di assistente amministrativo, contabile e consolare. Per farsi avanti c’è tempo fino al 26 gennaio 2024. Il ministero dell’Agricoltura, invece, ha aperto due bandi per selezionare 462 unità: 88 posti sono da inquadrare nell’Area degli assistenti, mentre 374 nell’Area dei funzionari. Il termine per presentare domanda in questo caso è il 27 gennaio 2024Infine, il ministero delle Infrastrutture e Trasporti ha bandito un concorso pubblico, per esami, per 160 tecnici assistenti, di cui 15 geometri e 6 tecnici per il Piemonte. La scadenza è fissata per il 10 gennaio 2024.

Canali digitali

Nel frattempo è arrivata negli store digitali l’app InPa, per accedere ai bandi via smartphone. Sulla piattaforma dei concorsi pubblici risultano pubblicati circa 13 mila avvisi. Il portale raccoglie nel complesso più di 7 milioni di profili professionali, anche in virtù delle intese firmate con il mondo delle professioni, ordinistiche e non ordinistiche. Inoltre InPa estende il suo perimetro di ricerca anche alla platea dei 16 milioni di iscritti a LinkedIn Italia. Come funziona la nuova app? Dopo averla scaricata sullo smartphone, usando l’autenticazione digitale si entra nell’area dedicata da cui visualizzare la mappa delle offerte, ordinate per regione. Nell’area personale è possibile candidarsi per le diverse opportunità di lavoro presenti.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ultimi articoli da